Alessio Boni, pronto per un figlio ma il matrimonio invece?

Alessio Boni si racconta sul settimanale "Gente" e svela il sogno di diventare padre di una bambina

chiudi

Video della settimana: Codice Criminale | Trailer

Caricamento Player...

Dallo scorso 18 aprile, l'attore italiano Alessio Boni è tornato sul piccolo schermo e da protagonista della nuova serie fiction targata Rai1 dal titolo, "Di padre in figlia" e di recente ha rilasciato una lunga intervista al settimanale Gente dove ha raccontato della sua infanzia e della sua sfera sentimentale, ecco quello che ha dichiarato l'interprete italiano.

Alessio Boni si racconta su Gente

Se nella fiction di Rai1, Alessio Boni lo vediamo vestire i panni di un patriarca Giovanni Franza, nella realtà sappaite che il bel divo italiano non è ancora diventato padre ma nei suoi sogni, c'è appunto quello di diventarlo e di mettere su famiglia: "La vorrei tanto. E mi manca anche un figlio. Anzi, una figlia. Non mi dispiacerebbe avere una femmina. Sarebbe un bel confronto con lei" - e aggiunge- "Mi piacerebbe adottare un bambino, indipendentemente dal mio stato civile. Ci sono tante situazioni di sofferenza e disagio: questi ragazzi starebbero meglio anche se venissero affidati a un single, che deve comunque affrontare i test psicoattitudinali e i controlli del caso. Ci sono stati tanti momenti, tanti posti in cui mi sarebbe piaciuto fermarmi e prendermi cura di qualcuno, ma mi sono sempre frenato". 

Alessio Boni è pronto per diventare genitore ma forse non marito, sull'argomento matrimonio infatti ecco come la pensa l'attore: "Credo che un amore non abbia bisogno di contratti. Anche se ci sono dei bambini. Io mi conosco, so che in caso di separazione non farei mai mancare il mio sostegno. Credo molto nella lealtà, negli uomini e nelle donne. Se stessi con una persona credente, che avesse bisogno di una cerimonia religiosa, allora sì. Accetterei per amore".

Alessio Boni nella fiction "Di padre in figlia"

Tornato dal Brasile, dove da giovanissimo è emigrato, Giovanni Franza decide di aprire a Bassano del Grappala sua distilleria. E' un capofamiglia all'antica e dispotico ma soprattutto si rifiuta di considerare come pari le figlie femmine, per questo desidera più di ogni altra cosa un figlio maschio. 

Questo articolo ti è piaciuto?

© PopcornTv - WebTv legalmente riconosciuta - AUT. SIAE 4209/I/1680 - Delta Pictures S.r.l Via Giovanni Boglietti 2, BI - PIVA: 02154000026